Ti prendo per mano

18

Il tuo Urlo lacerante
m’ha spezzato il cuore.
Non posso lasciar così
la tua sofferenza,
non voglio lenire
in modo sbagliato
la tua ferita,
non posso ascoltare
ancora parole di pianto,
voglio vederti sorridere sempre.
Possa il tuo cuscino esser fatto di gioia,
e al calar della notte
la quiete plachi la tua anima
e ad ogni spuntar del sole
al tuo respiro
ti prendo per mano.